Donare ore di Formazione: la risposta dei Saloni Elgon a “Plant the Future”

“Ho conosciuto Elgon circa un anno e mezzo fa ed è stato amore a prima vista. Al di là della qualità dei prodotti, trovo eccezionale che un’azienda si muova nel rispetto degli altri, pensando a chi ha bisogno d’aiuto, andando oltre i confini del proprio business”.  A parlare è Viviana Gonzo, una brillante e motivata responsabile di un salone di bellezza di Milano, cliente Elgon, da poco all’interno anche della forza vendita, estimatrice della linea Imagea e fan del progetto “Plant the Future” che Elgon sostiene in collaborazione con la ong COOPI.

Un progetto per cui tutto il nostro mondo è stato mobilitato – compreso quello dei parrucchieri che collaborano con la nostra azienda –  con l’obiettivo di supportare il futuro delle donne della Sierra Leone donando loro ore di formazione, tempo prezioso per imparare ad autosostenersi dal punto di vista economico. È partita, infatti, l’iniziativa presso i Saloni clienti del nostro brand, grazie alla quale chiunque fruisca di un trattamento con i prodotti Elgon potrà devolvere qualche ora di formazione alle sierraleonesi.

“Sono una parrucchiera e sono fiera del mio lavoro” – continua Viviana. “Ogni giorno vendo bellezza e cerco di farlo al meglio, offrendo alle mie clienti competenza e professionalità. Con “Plant the Future” ho l’opportunità di aggiungere un valore in più al mio servizio: le mie clienti possono sentirsi belle fuori, ma anche migliori dentro, dando il proprio contributo a chi è meno fortunato”.

Viviana crede fortemente nel valore della formazione, uno strumento necessario per migliorarsi non solo tecnicamente, ma soprattutto nello spirito, grazie al confronto e allo scambio continuo con gli altri.

Una tematica, questa, in cui Serena Caimano – Direttore Generale di Elgon – da diversi anni sta investendo tutte le sue forze, su più livelli. Sia internamente alla sua azienda – attraverso un ricco programma di formazione che mette a disposizione dei suoi dipendenti e dei suoi clienti per lo sviluppo di tecnica e competenze –  sia oltre i confini italiani, offrendo a un popolo come la Sierra Leone la possibilità di emanciparsi grazie ad una cultura del lavoro che coinvolga anche le donne.

Sforzi e impegni che cominciano a raccogliere ottimi risultati, sia in termini di successi del progetto COOPI (grazie anche all’impegno di persone come Viviana) sia in termini di visibilità dell’iniziativa attraverso i media. Per saperne di più vi raccomandiamo di seguire l’ultima intervista che la nostra Serena ha rilasciato a TV2000. Cliccate su questo link per cogliere l’entusiasmo che ci anima: https://www.tv2000.it/siamonoi/video/lintervista-il-futuro-e-delle-donne-lho-scoperto-viaggiando-in-africa/

Buona visione!